La Storia

L'Associazione Italiana Gastroenterologi ed Endoscopisti Digestivi Ospedalieri (AIGO) si è costituita a Roma nel novembre del 1969.

Negli anni 1979-1982 si realizzano i primi contatti dell'AIGO con la Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE) che portano alla partecipazione dell'AIGO alle prime due edizioni della "Settimana Italiana delle Malattie Digestive" (SIMAD) di Roma nel 1979 e di Bologna nel 1981. La collaborazione fra le due Società Scientifiche è ratificata con un protocollo di intenti comuni, il famoso "libretto verde", nel 1983 che porta ad una partecipazione sempre più consistente dell'AIGO alle successive edizioni della SIMAD tenutesi nel 1983 a Bari, nel 1986 a Verona e nel 1992 nuovamente a Bologna. Anche il Congresso Nazionale delle due Società viene tenuto congiuntamente a Padova nel 1993 nel corso del quale i rispettivi Presidenti si impegnano ad affrontare unitamente i problemi della gastroenterologia a livello nazionale e regionale. L'esperienza positiva del Congresso Nazionale congiunto fra SIGE ed AIGO viene ripetuta a Firenze nel 1994.

Nel 1995 a Torino si tiene il primo Congresso Nazionale Congiunto con la partecipazione sia della SIGE che della SIED, che in occasione del Congresso di Napoli nel 1997, decidono di costituire la Federazione delle Società Italiane delle Malattie Digestive con lo scopo di realizzare una forza unica in grado di promuovere il ruolo della gastroenterologia nella formazione, ricerca ed assistenza. Con questo spirito vengono organizzati anche i Congressi di Bologna nel 1998 e di Milano nel 1999.

Dal 1991 rappresentanti dell'AIGO entrano a far parte della Commissione del Servizio Studi e Documentazione del Ministero della Sanità (Commissione di Studio sulla Prevenzione Diagnosi e Cura delle Malattie dell'Apparato Digerente) che affronta problematiche di rilievo quali la "Prevenzione e cura delle malattie dell'Apparato Digerente" gli "Standards ospedalieri per la gastroenterologia" i "Moduli in gastroenterologia" il Dipartimento di Gastroenterologia, i DRG in Gastroenterologia, le linee guida per le principali e più frequenti malattie gastroenterologiche, l'accreditamento delle strutture.

Sempre nel 1991, grazie al supporto di una importante Azienda Farmaceutica, si intraprende un vasto programma di informazione e sensibilizzazione dell'opinione pubblica sui problemi delle malattie digestive che si conclude con la 1° Conferenza Nazionale della Malattie Digestive presso la Sala della Camera dei Deputati. In occasione del Congresso di Torino tenutosi nel 1995 si verifica una sorta di passaggio del testimone ai vertici dell'Associazione in quanto escono di scena i padri fondatori dell'AIGO dando cosi inizio a "nuovo corso dell'AIGO" .

Nel 2005 e nel 2007 AIGO partecipa all’interno di FISMAD al primo e secondo protocollo d’Intesa Ministero della Salute-FISMAD , dai quali si ottengono dati ministeriali importanti per il giudizio dell’attività assistenziale gastroenterologica italiana.

Nel 2011 AIGO, in collaborazione con SIED e SIGE, promuove la stesura del Libro Bianco della Gastroenterologia Italiana, primo documento ufficiale della disciplina, basato sull’analisi dell’attività assistenziale a livello nazionale. Tale documento viene presentato ufficilamente a Montecitorio il 14 luglio 2011, alla presenza del VicePresidente della Camera e del Ministro della Salute.

 

A partire dal 2012 AIGO ha evidenziato la necessità di effettuare un censimento delle U.O. di Gastroenterologia e degli specialisti, al fine di avere una base dati aggiornata che permettesse una pianificazione delle risorse che tenesse conto delle reali esigenze della specialità. Nel febbraio 2013 il Ministero della Salute ha stipulato una convenzione con AIGO che ha pertanto effettuato il primo censimento delle U.O. e degli specialisti gastroenterologi italiani.

Parallelamente, AIGO ha iniziato a collaborare anche con l’Agenzia Nazionale Servizi Sanitari Regionali (AGENAS). Nel gennaio 2014, AIGO e AGENAS hanno stipulato una convenzione per approfondimenti analitici nel settore della gastroenterologia.


I PRESIDENTI

  • 2014 - 2016 Antonio Banzano
  • 2012 - 2014 Elisabetta Buscarini
  • 2010 - 2012 Santo Monastra
  • 2008 - 2010 Sergio Morini
  • 2006 - 2008 Giorgio Minoli
  • 2003 - 2006 Tino Casetti
  • 2002 - 2003 Renato Galeazzi
  • 2000 - 2001 Franco Pacini
  • 1998 - 1999 Lionello Gandolfi
  • 1996 - 1997 Lucio Capurso
  • 1993 - 1995 Eraldo Camarri
  • 1991 - 1992 PierRoberto Dal Monte
  • 1989 - 1990 Rodolfo Cheli
  • 1987 - 1988 Germano Missale
  • 1983 - 1986 Marino Luminari
  • 1979 - 1982 Pier Francesco Baratta
  • 1971 - 1978 Carlo Arullani
  • 1969 - 1971 Carlo Arullani