Immagine del mese

Aprile 2017

Donna di 40 aa, affetta da M. di Crohn ileo-colico dal 1997. Dal 1998 in remissione clinica e in tp di mantenimento con mesalazina, AZA e cicli di budesonide in corso di riacutizzazioni lievi. Non malattia perianale. Alla colonscopia di sorveglianza: valvola i-c stenotica non valicabile e alla giunzione retto-sigma area mammellonata-depressa sospetta per tramite fistoloso. TC addome mdc a seguire: sottile tramite fistoloso tra sigma e piccolo intestino. EnteroRMN: conglomerato di anse in ipogastrio, ispessite e non dissociabili tra cui ileo terminale, cieco e sigma, aspetto suggestivo per Crohn in fase attiva con fistole enterocoliche e flemmone, vescica utero e annessi regolari. Veniva posta indicazione ad intervento chirurgico; Una volta eseguito il prericovero, la pz presenta fecaluria: esegue pertanto una ecografia....